Il riassunto dell’Open di Pedavena. Dalle padelle alla birra al grande tennis (contiene video)

L’Open di Pedavena  Norcen è andato in archivio. La sesta edizione, erede di quelle storiche giocate negli anni 50 sui campi della Birreria Pedavena.

DSC_4743 copia.JPGLe montagne feltrine a fare da cornice ai campi di tennis della Birreria Pedavena (©fdophoto)

Con tribune gremitissime per seguire i campioni del tempo. All’epoca qui hanno giocato Nicola Pietrangeli ma anche Lea Pericoli, Beppe Merlo, scomparso da poco a 91 anni, come ha ricordato il decano giudice arbitro della provincia Oscar Perotto durante le premiazioni. Il 2019 ha visto un tasso tecnico decisamente importante, un’attenzione ai particolari come mai nelle edizioni precedenti con un pubblico davvero delle grandi occasioni.

IMG_9711.JPG

Copia di DSC_5891.jpg

E allora andiamo con ordine. Ha vinto con grande merito Tommaso dal Santo
il vicentino di 23 anni, che “sarebbe ora che inizi a provare qualche torneo internazionale” Parola del finalista Matteo Marfia “’ Tommy è sempre più solido. Non è facile stargli dietro.” Il trevigiano Marfia ci ha provato, ha tenuto bene il primo set fino al tie break così come aveva fatto in semifinale il bellunese Marco Bergagnin . Che dopo aver avuto tre palle set ha ceduto di schianto 7-6, 6-0. Matteo ha continuato a provarci fino in fondo. ma poi 23 anni non sono 32 e a quell’età si può anche giocare due o tre open di fila e quasi in contemporanea. Per Marfia resta la soddisfazione di esserci ancora e il riconoscimento da parte di tutti del suo stile pressochè perfetto. “Gli viene tutto facile” racconta Nicola Ruotolo che oltre che tecnico video (eccezionale!) e supporto organizzativo fondamentale ha pure fatto da sparring a Marfia.  Salvo dover andare poi a riposarsi qualche ora per riprendersi.

Open2019 -193 - 62.jpgTommaso Dal Santo e Matteo Marfia (©rdotennis)

Ed ora riavvolgiamo il film di questo torneo.

I PRIMI GIORNI
A  partire da qualche immagine dei primi giorni quando in campo ci sono andati anche i giocatori di quarta categoria   di tutte le età  a 65 anni c’è Lucio Lazzarini,  in terza categoria

Copia di y8.jpg

c’è l’indomabile Gianvittore Faoro,  già campione italiano over 65

faoro.jpeg

E poi qualche giocatore di casa come Simone Perissinotto

Copia di s8.jpg

Tommaso Trevisson.

tommy.jpeg

Tutti belli , a modo loro,  da vedere,  ma non me ne vogliate  i più belli sono stati quelli che hanno giocato con le padelle….da cucina.

PADEL NIGHT
Che seratona! Nel primo giovedì del torneo. Con Supertennis a riprendere l’evento

IMG_1981.JPG

Foto di gruppo pubblicata da IL GAZZETTINO

C’è il maestro Fabio Barone a suo agio in battuta con la padella.

padel 2 copia 2.jpg

Ma poi che carina Debora  (Pasa) e che precisa nel colpire di diritto…

Copia di padel 6.jpg

Che bello il sorriso di Tiziana Dalla Gasperina

Copia di padel 7.jpg

Ma il più elegante ed espressivo è senza alcun dubbio Luca Piolo

Copia di padel 1.jpg

Perfino il presidente Alessandro Pontin si è buttato in campo

Tennis In Padella - 14.jpg

Mentre  Pasquale ha avuto il suo da fare come giudice arbitro. Nell’assegnare tutti i piatti da mangiare a tutti i partecipanti. Operazione riuscita alla grande.  Che bella tavolata sotto le stelle feltrine.

20190725_211155.jpg

UN PREMIO SPECIALE PER ALESSANDRO
Quando uno arriva a diventare 2.6 a 28 anni tutto da solo, va assolutamente premiato. Allora bravo Alessanro Balzan,  belluense in forza al Tc Levico campione regionale Trentino in serie C, per questo scalino all’insù… che vale ben. vista la location, una birra consegnata direttamente dal papà Giorgio!

 

IL DERBY BELLUNESE:                                                                                                                                                         La terza sfida tra Daniele Valentino e Marco Bergagnin, i due bellunesi entrambi classifica 2.4, viene vinta per la prima volta da Marco nei quarti di finale. Avanti 4-1 Valentino e poi 3-1 nel tie break, “Berga” ingrana la quarta e soprattutto grazie al suo super servizio  (“Vale un top 100″ parola di Valerio Fusinato, coach-maestro del circolo feltrino) accede alle semifinali.

marco bergagnin daniele valentino.jpegStretta di mano a fine match tra Marco e Daniele (©rdophoto)

LE SEMIFINALI:
Le abbiamo iniziate a giocare in anticipo. eccovi il simpatico video di presentazione di Rampazzo-Marfia

Ed è andata un po’ come previsto Kik Di Marco tutto sulle linee per Matteo “Ne hai colpite 7, io solo una” Gli rimproverà poi a cena Marco.

Copia di semifinale con arbitro.jpgMarco Rampazzo e Matteo Marfia con l’arbitro Emanuel Combes (©rdophoto)

I BALL BOYS DI PEDAVENA
Fabio è da una settimana che me lo ripete “Vedrai che bravi che sono!” Ma si sono allenati quante volte?  Ancora nemmeno una. Pasquale ascolta a distanza e pare un po’ preoccuparsi. E’ la prima volta che a Pedavena nelle battute finali del torneo ci sono anche i raccattapalle.
Eccovi  i nomi: Rebecca, Luca , Agata, Alessia, Nicola, Filippo, Matilde, Maria Vittoria e Matteo.           Tutti promossi con lode.

Copia di DSC_5021.jpg

Dopo le semifinali non stavano più in piedi… Si è dovuto giocare al coperto dove gli spazi sono decisamente ridotti e hanno rischiato di essere colpiti dalle risposte di Marfia ai kik di Rampazzo.

marco 11 copia.JPGGioco di luci e ombre mentre in campo c’è Marco Rampazzo (©rdophoto)

Marco  si è fatto comunque  molti seguaci  i bambini lo hanno pure applaudito o rincuorato a qualche errore. salvo poi essere tutti contenti per la vittoria di Matteo Marfia

E prima della finalissima ecco il premio più bello
tutti in campo con i due finalisti Prima Matteo e poi Tommy con  qualche foto e qualche colpo da ricordare!

kid day 2 copia.jpeg
I dieci ball boys con  Tommaso Dal Santo (©rdophoto)

Copia di kid day 5.jpgTra le racchette dei giovani campioni feltrini  c’è anche Matteo MArfia ´(©rdophoto)

I genitori sono sugli spalti,  decisamente molto più emozionati dei loro piccoli campioncini e comunque pronti ad applaudire le belle parole di Matteo Marfia.

I Consigli di Matteo ai ball boys 

IL GIORNO DELLA FINALE

Pasquale prepara il campo con una dovizia unica. Ci tiene che i giocatori restano soddisfatti della sua creatura. E qui ci svela pure qualche segreto… Un’arte riservata a pochi.

“I giocatori di seconda categoria mi hanno arato i campi ! Epoi li abbiamo dovuti frullare”  Provate ad ascoltare cosa ci racconta Pasqual (©rdotennis) 

LE PREMIAZIONI:

STEVE E GIANLIVIO
Allora Ci siamo tutti, possiamo iniziare. Innanzitutto c’è STEVE in regia, alla console. Lui ha sposato Ingrid , la figlia di Gianlivio Bortoluz,  presidente per più di 30 anni in quel di Norcen, fino al passaggio di consegne con Alessandro.

Copia di pasquale steve.jpgSteve con Pasquale (©rdotennis)

Ma Gianlivio, dopo le performance del genero (che ha invitato il neo campione  Tommy diciamo ad usare la stessa grinta – beeeep  che ha messo in campo anche con il microfono) si è nascosto nella club house e non è più voluto uscire fino al termine della premiazione.

Premiazioni  Open Pedavnea  2019 – Microfono al vincitore , Tommaso è un po’  emozionato a e allora ecco Steve…..BEEEEP

Un sincero  e grande ringraziamento per tutto va sicuramente anche proprio a  Gianlivio, figura fondamentale per il tennis bellunese e feltrino in particolare.   

marfia giocoa.jpegUn rovescio di Matteo Marfia durante la finalissima (©rdophoto)

I FIORI DI PASQUALE
“Mi raccomando Alessandro, un piccolo presente dobbiamo darlo anche a Pasquale. E’ stato  proprio bravo, senza di lui qui sarebbe stato impossibile portare a termine l’Open.”
“Tranquillo, ci penso io!”

Io mi sono fidato, ma chi poteva pensare che gli avrebbero regalato un mazzo di fiori! 

Open2019 -193 - 54.jpg

Forse una birra gigante sarebbe stato omaggio più gradito, ma certo on avrebbe fatto ridere tutti così tanto.
Ecco fatto,  il regalo è stato in un attimo trasferito alla moglie Rita, perchè dietro ad un grande uomo c’è sempre una grande donna !!  E pure un bravo figliolo!

E allora eccoci tutti insieme con Matteo Marfia;  non ce ne vorrà  Tommaso Dal Santo se il trevigiano è rimasto un po’ più a lungo a  Pedavena.

Copia di gruppo organizzazione e matteo.jpg
Da sinistra: Rita, Alessandro, Roberto, Matteo, Nicola e Pasquale  (©rdotennis)

Tommy nel mentre ha vinto due open a Vicenza, giocato uno a Verona e poi quando dovevamo fare la foto tutti isnieme anche con lui è sparito,  andando nel suo campo decisamente preferito quello della Birreria Pedavena. Salsiccia polenta formaggio e birra per festeggiare il suo successo. Bravissimo Tommy e poi gli altri mica sanno che noi due la foto l’ avevamo già fatta insieme !!!!!

Copia di DSC_6171.jpg

LIONELLO e FABRIZIO
Il patron della Birreria è presente. Si accettavano scommesse sulla sua presenza e in molti avrebbero giurato che Lionello Gorza sarebbe stato troppo impegnato in birrerria per esserci. Ed invece eccolo qui pronto a rilanciare. ….

lionello.jpeg
Lionello Gorza durante la premiazione (©rdotennis)

ll delegato provinciale della federazione (Fabrizio Montenero) invece deve esserci, deve premiare  ma parlare anche molto molto poco… qui ormai aspettano tutti il rinfresco

Copia di montenero.jpg

RINGRAZIAMENTI
E allora i ringraziamenti finali li faccio io da questo blog…. Grazie  a tutti Alessandro, Pasquale, Nicola, Emanuel che è stato bravissimo nel ruolo di arbitro, i maestri Fabio, Debora e Valerio,  Steve e Gianlivio,  E tutto il pubblico presente

Copia di gruppone.jpg

Ci rivediamo l’anno prossimo sempre qui a Pedavena, dove il detto è MAI SENZA BIRRA…EVVIVA IL TENNIS

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...