Adelchi Virgili nell’albo d’oro dell Open delle Dolomiti (video di Agata- by Alvise Bortolini)

Adelchi Virgili è il campione dell’Open delle Dolomiti 2018. Un’edizione speciale, quella appena conclusa al parco di Fisterre. Tantissima gente accorsa per vedere due grandi campioni con classifica internazionale. Il trevigiano Ghedin ed il fiorentino Virgili entrambi sono stati dei top 400 al mondo ed hanno battuto giocatori molto importanti come l’astro nascente, il greco Tsitsipas. Un match avvincente chiuso in tre set, dopo oltre due ore di gioco, esattamente come i loro quattro precedenti (gli head to head erano due pari, prima di ieri pomeriggio, ndr).

Copia di giocatori ed arbitro.jpgNicola Ghedin e Adelchi Virgili ad inizio match, insieme all’arbitro Enzo Galli (©rdophoto)

Nicola Ghedin è partito subito fortissimo ed ha sorpreso il suo più quotato avversario chiudendo la prima frazione di gioco con un perentorio 6-2.

Copia di ghedin rovescio.jpgUn rovescio di Nicola Ghedin – Open delle Dolomiti 2018 (©rdophoto)

Poi Virgili ha ingranato la quarta, innescando un cambio di ritmo, con velocità da top 100, che ha lasciato a bocca aperta sia il suo avversario, sia il pubblico, che non ha lesinato di applaudire i colpi del fiorentino. Che ce l’ha fatta a fare suo l’open solo al terzo set. 6-2, 6-3 a favore di Adelchi il proseguo della partita.

Copia di adelchi virgil rovescio.jpgIl rovescio a due mani di Virgili – Open delle Dolomiti – Belluno 2018 (©rdophoto)

“Sto vivendo un momento difficile, e questo successo qui a Belluno per me è molto importante. Mi da sicuramente tanta fiduciaqueste le parole di Virgili a fine matchGhedo è un amico ed un grande giocatore, non è mai facile batterlo”. Adelchi ,si sa, ha un braccio d’oro, in un corpo fragile, che ha subito troppi infortuni per potergli permettere di arrivare in cima alle classifiche. Ma in compenso è entranto nel cuore della gente, come pochi riescono a fare.

Copia di adelchi balzan.jpgAdelchi insieme al bellunese Alessandro Balzan domenica mattina dopo l’allenamento prefinale. (©rdophoto)

Tra i vari incontri particolari c’è anche quello con la medaglia olimpica di Sydney 2000 del tiro a volo Deborah Gelisio. “Abbiamo molte cose in comune. Due sport che si assomigliano. Siamo soli contro tutti in compagnia  di una racchetta o di un’arma.”

adelchi e debora.JPGVirgili con Gelisio. L’incontro a Fisterre di due campioni di due sport solitari (©rdophoto)

Una mattina in piazza dei Martiri sabato con i bambini del circolo, una maglietta regalata all’associazione Dona un sorriso e, dopo aver vinto la finale, dopo la premiazione, prima di fare la doccia, è voluto tornare in campo per fare una foto con i raccattapalle, ma anche ancora una volta per giocare con loro.

Copia di adelchi e raccttapalle.jpgLa classica foto di ogni grande torneo, il campione insieme ai raccattapalle (©rdophoto)

Una disponibilità sui generis. “Si è creata una bella empatia con Belluno. Mi sono trovato davvero beneAdelchi è un fiume in pienaUn Open organizzato come un challenger. Un’accoglienza strepitosa. Torno sicuro anche l’anno prossimo”.

Copia di adelchi giesse.jpg“Adelchi Virgili  e lo sponsor Giesse  (©rdophoto)

Anche il finalista Ghedin, premiato dalla vice presidente Irene Stragà è sulla stessa lunghezza d’onda: “Questo circolo è stata una bella sorpresa per me. La location è da favola, è stato un po’ come essere in famiglia”.

Copia di nicola ghedin con irene  2 straga.jpgLa vice presidente del Ct Belluno, Irene Stragà, premia il finalista Nicola Ghedin (©rdophoto)

Ed il circolo di Belluno torna così a vivere di una luce importante. Con il suo passato che è lì ad essere un felice presente. C’è anche infatti il maestro ottantenne Franco Radoni alla premiazione.

Copia di adelchi radoni ed io.jpgFranco Radoni, un’istituzione al Circolo tennis Belluno durante la premiazione dell’Open delle Dolomiti 2018 (©rdophoto)

Lui che ha vinto oltre cinquecento tornei. “Io ne ho vinti solo due o tre” dice ridendo Adelchi Virgili. Il presidente Ruggiero Orlando fa gli onori di casa, consegnando la coppa al nuovo campione.

adelchi ruggiero copia 2.jpgIl presidente del Circolo Tennis Belluno, Ruggiero Orlando, consegna la coppa a Adelchi Virgili (©rdophoto)

Ed ecco anche la foto con i due finalisti insieme

Copia di ghedin e virgili.jpg

La giornata si conclude sulle note di una canzone di Alvise Bortolini che live canta la sua “Agata”.

Copia di adelchi e alvise.jpgDue anime artistiche: Alvise e Adelchi. Musica e tennis un connubio vincente (©rdophoto)

Un finale degno di un grande torneo, quello che è stato quest’anno l’Open delle Dolomiti.

Il video di Agata – canta Alvise Bortolini – Open delle Dolomiti 2018 (©rdotennis)

 

 

Arrivederci a tutti all’anno prossimo per una nuova edizione dell’Open delle Dolomiti.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...